Konrad
Ambiente

Ambiente, l’ossigeno nel mare profondo è aumentato 600 milioni di anni fa: un momento chiave nell’evoluzione della vita sulla Terra

Un recente studio ha rivelato che l’ossigeno contenuto nelle acque profonde è aumentato 600 milioni di anni fa, gettando le basi per l’emergere di organismi multicellulari. La scoperta, pubblicata dalla rivista Geology, è stata annunciata da paleontologi dell’Istituto di Geologia e Paleontologia di Nanchino dell’Accademia Cinese delle Scienze, che hanno collaborato con ricercatori degli Stati Uniti e della Francia.

L’ossigeno è essenziale per la vita. Secondo Wang Wei, un ricercatore dell’istituto, negli oceani attualmente è presente ossigeno a sufficienza per soddisfare le esigenze di piante e animali, ma non è sempre stato così. Generalmente, si ritiene che l’inizio della formazione dei moderni oceani risalga a 450 milioni di anni fa. Secondo Wang, che è anche il leader del progetto di ricerca, prima di allora l’ambiente nelle acque profonde passava da fasi di ossidazione a fasi di ipossia.

Il team di ricerca ha studiato campioni risalenti a 600 milioni di anni fa, prelevati tramite carotaggi nel mare profondo, e ha scoperto che a causa dell’ossidazione su larga scala il contenuto di ossigeno è aumentato significativamente nel periodo in esame, rendendolo un momento chiave nell’evoluzione della vita sulla Terra. Wang ha aggiunto che la conclusione è stata anche confermata dalla scoperta di fossili contenenti organismi multicellulari.

Related posts

Sogni/Sanje per Trieste: consegna ai candidati sindaci

Redazione KonradOnLine

Invasati tutti pazzi per i fiori. Ci sarà anche Konrad

simonetta lorigliola

Conoscere le farfalle notturne. A Basovizza

Redazione KonradOnLine

Leave a Comment