Konrad
Società e Diritti

Sogni/Sanje per Trieste

Ovvero la città che vorrei. Konrad lancia una campagna d’opinione in vista delle elezioni comunali

Alla lunga la vita senza utopia diventa irrespirabile

Foto L. Monasta
Foto L. Monasta

Trieste. Si vota a giugno. La campagna elettorale, già iniziata da tempo, è ancora fiacca soprattutto per la mancata definizione di tutti i candidati sindaci in lizza. Roberto Cosolini, primo cittadino uscente, si ricandida. L’opposta parte politica ancora (oggi, 25 gennaio) dibatte sul suo antagonista. Oramai la politica istituzionale si focalizza sui nomi, sulle singole persone, sulla visibilità individuale. Sulla teatralità, anche. Se non c’è confronto diretto, faccia a faccia, scontro sembra che non possano esistere programmi politici.

Siamo vicini  a un voto amministrativo, che riguarda cioè la gestione quotidiana e, al tempo stesso, la progettualità per l’intera comunità.

Sono questi i momenti in cui dovrebbe diventare più che mai importante che i futuri amministratori si ponessero in una condizione di ascolto, oltreché di proposta.

Foto L. Monasta
Foto L. Monasta

Ogni progetto politico degno di questo nome dovrebbe tenere conto di un’analisi dei bisogni.

E una seria analisi dei bisogni, in ambito di comunità locale, si fa solo con il metodo della partecipazione.

Reminiscenze collettivistiche? Osanna ai social media che impazzano? Ricerca di pulpiti populistici?

Niente di tutto questo.

Konrad vuole fare la sua parte e contribuire a formare un quadro. Abbiamo sempre detto e scritto che l’informazione critica è il nostro viatico quotidiano. E dunque questo cercheremo di fare durante questa campagna elettorale: contribuire a tracciare spunti evolutivi per la futura Trieste.

 

Individueremo alcuni temi chiave, che proporremo alla redazione, ai lettori, e a tutti coloro che vivono a Trieste. Su quei temi raccoglieremo spunti e opinioni.

1211Trieste 002

Non ci piace pensare al politica come totale delega e rimpallo agli amministratori.

Ognuno, in un’ottica di partecipazione, può fare civilmente qualche cosa.

Cogliamo quindi questo momento come occasione per lasciare spazio alle analisi. E alle libere idee.

Scriveremo, indagheremo, gli spunti dei lettori e dei collaboratori. Vi dedicheremo tempo e spazio. Raccoglieremo analisi, idee, proposte. E anche i sogni.

Perché Alla lunga la vita senza utopia diventa irrespirabile. (Emil Cioran)

 

INVIATECI IL VOSTRO SOGNO/SANJE PER TRIESTE

I primi temi proposti:

Ambiente / Scuola ed educazione / Alimentazione / Salute e benessere / Cultura / Turismo / Agricoltura/ Vivibilità/ Viabilità / Rifiuti / ….

Mandate i vostri scritti a konrad@konradnews.org  (oggetto Sogni/Sanje per Trieste)

Foto L. Monasta
Foto L. Monasta

Related posts

Banane equo solidali e lavoratori licenziati: il paradosso delle mense scolastiche triestine

simonetta lorigliola

Comunicare l’immigrazione. Un convegno

Redazione KonradOnLine

“Un minuto de silencio” di Ferdinando Vicentini Orgnani

eleonora molea

Leave a Comment