Konrad
Ambiente Culture

Porti magici, alla scoperta dei pescatori del Carso

PORTI MAGICI É IL NUOVO APPRODO, IL LUOGO DELL’INCONTRO TRA MEMORIA E CONTEMPORANEITÀ, NATURA ED ARTI PERFORMATIVE

pescatori-carso-jpg

Dell’esistenza dei pescatori del Carso non si ricorda quasi più nessuno, ma sono proprio loro i protagonisti del secondo approdo di “Porti magici”che si svolgerà tra Contovello e Cedas domani giovedì 16 e all’alba del venerdì 17 luglio.

L’evento del 16 e 17 luglio, articolato in più tappe, cercherà di risvegliare la memoria e i sensi, giocando con natura, arte, scienza, luci, e con il palato. La passeggiata da Contovello al porticciolo Cedas inizia davanti alla Chiesa di San Girolamo con i racconti di Ado Ban e Pavel Križman per raccontare tempi remoti. Le campane della chiesa segneranno la partenza del cammino, in compagnia degli esperti che illustreranno le tratte del sentiero dal punto di vista paesaggistico, storico e botanico. Approdati al porticciolo del Cedas, di origini romane e meglio conosciuto come “molo G”, i partecipanti potranno godere l’arte dei bambini e le fotografie storiche del noto fotografo sloveno Mario Magajna, gustando le “fritole con l’anima” / fancli z dušo, specialità dei pescatori di Contovello, preparate con l’amore dalla cuoca Nerina.  La serata all’imbrunire continuerà con la conferenza “Stelle di mare, stelle di cielo” di Saul Ciriaco per l’AMP Miramare. Seguirà un’esplosione di luci e di musica che illuminerà la notte senza luna: il trombettista Flavio Davanzo accompagnerà l’uscita delle barche che rifletteranno le immagini e la video proiezione site specific.  All’alba, il suono dell’arpa di Tatiana Dionisio, richiamerà le barche e accompagnerà i pescatori al cammino verso casa.

portimagici2

l progetto Porti magici – approdi d’arte, cultura e scienza sul confine tra il mare e l’altipiano della Provincia di Trieste, è sostenuto dalla Provincia di Trieste come uno dei sette vincitori del Bando per la valorizzazione della cultura del territorio e dei suoi siti di pregio. Il progetto ideato da Cecilia Donaggio, Romana Kačič, Mila Lazić e Mattias Lidén, vanta della collaborazione dell’Associazione culturale Anno uno, come capofila, ABAKKUM Zavod za krajino, kulturo in umetnost Piran / Istituto per il paesaggio, la cultura e l’arte di Pirano, Accademia di musica Ars Nova, Associazione genitori degli alunni della scuola elementare Josip Jurčič di Duino – Združenje staršev otrok iz osnovne šole Josip Jurčič iz Devina, Casa della musica – Scuola di musica 55, Cooperativa Sociale DUEMILAUNO AGENZIA SOCIALE, WWF Trieste Onlus, Yacht Club Adriaco – Associazione Sportiva Dilettantistica, Collare d’Oro al Merito Sportivo, in collaborazione con V-ArT multimedia design.

Gli eventi di Porti Magici, per ogni fascia d’età, offrono ai fruitori la possibilità d’interpretare, esprimersi ed interagire in maniera creativa e innovativa, contribuendo così alla salvaguardia e alla trasmissione delle conoscenze della cultura del territorio. Il materiale informativo è in tre lingue: italiano, sloveno, inglese.  Il progetto Porti magici gode del patrocinio della Regione FVG, del Comune Duino-Aurisina/Devin-Nabrežina e del Pomorski Muzej – Museo del mare Sergej Mašera di Piran-Pirano e fa parte della manifestazione estiva TriestEstate 2015.  Inoltre, vanta della collaborazione di: La Cineteca del Friuli, Gruppo pesca sportiva Cedas, FuoriRegata, Lega Navale, Undershore, Garden Service Miramare Srl, Museo della pesca del Litorale Triestino – S. Croce di Trieste.

PROGRAMMA:

ore 10.00 Cedas (Barcola) Mare e Carso anni cinquanta di Mario Magajna, mostra fotografica

Sardoni sostenibili Allestimento eco-artistico dei pesci realizzati in materiali riciclati, realizzati dai bambini del Centro estivo Ausonia Junior, a cura di Duemilauno Agenzia Sociale s.c.s Onlus

ore 18.00 Contovello – Piazzetta della chiesa di San Girolamo – Ti racconto… Sotto la chioma del bagolaro della chiesa, Ado Ban e Pavel Križman, memoria storica del paese, ricordano i tempi remoti. In sloveno, con la traduzione in italiano.

ore 19.00 Sentiero dei pescatori La passeggiata sul sentiero dei pescatori di Contovello accompagnano naturalista Saul Ciriaco e architetti del paesaggio Romana Kačič e Mattias Lidén

Ore 20.00 Cedas Frittole con l’anima / fancli z dušo – Ricetta di Contovello realizzata dalla cuoca Nerina

Ore 21.00 Cedas Stelle di mare, stelle di cielo – A cura di AMP Miramare. Relatore Saul Ciriaco

Profondo blu  Videoproiezione site specific e  proiezione di documenti e di filmati dall’archivio, e il racconto del “bambino” che puliva i tonni.

Ore 22.30 Cedas Sotto le lampare – Improvvisazione per tromba di Flavio Davanzo

17 luglio  ore 05.00 Cedas Richiamo dei pescatori Improvvisazione per arpa di Tatiana Dionisio

 

www.facebook.com/portimagici

e-mail portimagici@gmail.com

 

Related posts

Ferriera di Trieste: fuori Lucchini, dentro Arvedi

lino santoro

Sirene queer. L’ibrido per eccellenza. Una mostra oltre la frontiera del genere

fabiana salvador

Addio a Gianfranco Viviani, un grande per la fantascienza italiana

gianni ursini

Leave a Comment