Trieste, mosaico di culture

Dal 4 al 7 giugno in Borgo Teresiano un percorso turistico-culturale fra genti, folklore e religioni

– di Eleonora Molea –

L’anima multiculturale di Trieste vive ancora. Ma guarda verso orizzonti e culture diverse.

L’architettura di Trieste ci parla ancora in molte lingue e di varie etnie e religioni, che un tempo godevano di ricchezza e prosperità, sia commerciale che culturale. Perché il cosmopolitismo è una risorsa.

Delle comunità che hanno reso grande Trieste in passato, specialmente da quando è stato istituito il Porto Franco nel 1719, sopravvivono ancora della tracce che testimoniano una memoria storico-culturale di grande interesse, in parte nota e in parte da riscoprire.

Partendo proprio da queste tracce è stata pensata la manifestazione “Mosaico di Culture”, giunta alla terza edizione. Organizzata da Altamarea Eventi con la collaborazione del Comune di Trieste, la Consulta degli Immigrati, la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia, la Nord–Est Guide & Artistiviaggi, “Mosaico di Culture” impegnerà le Comunità che vivono a Trieste nella condivisione e della promozione culturale con un calendario ricco di eventi che si terranno dal 4 al 7 giugno in Borgo Teresiano.

Avranno luogo visite guidate in preziosi luoghi cittadini quali la Basilica Paleocristiana di via Madonna del Mare, il museo della Comunità ebraica Carlo e Vera Wagner e la Sinagoga, e tour guidati a cura di Nord-Est Guide e Artisti Viaggi. La città si animerà con le danze tradizionali thailandesi, colombiane, serbe, greche, le sfilate di costumi africani, le dimostrazioni di cucina e intaglio di frutta e verdura della Thailandia, le serate di degustazione con i vini d’Israele, i piatti tipici della cucine russa, serba, greca e thailandese.
Venerdi 5 giugno alle ore 17.00 nel Punto Enel di piazza Verdi, a cura della Consulta degli Immigrati vi sarà la conferenza: “Da vicino, nessuno è straniero”, in cui tra proiezioni ed incontri verrà approfondito il tema degli immigrati di seconda generazione e richiedenti protezione internazionale.

Una danzatrice thailandese (©Giuseppe Tavera)

Una danzatrice thailandese (©Giuseppe Tavera)

“Mosaico di Culture” è una rassegna vivissima di folklore, visite guidate, dibattiti, conferenze e serate a tema che per quattro giorni ripercorreranno un mosaico di genti, lingue, culture e religioni che oggi compongono Trieste. E che vogliono oggi più che mai costituirsi simbolo di una convivenza pacifica.

Programma dettagliato qui:

Scritto da eleonora molea

Archeo-antropologa con la passione per il Carso quanto per le Ande, cittadina del mondo, attenta e consapevole alle piccole azioni quotidiane. Ha a cuore il rispetto della Natura e delle tradizioni locali in un’ottica di decrescita felice, chiavi di volta per un "buen vivir" sociale.
Si occupa di comunicazione, della valorizzazione del patrimonio culturale, della salvaguardia dell’ambiente e di tutte le buone pratiche che aiutano a coltivare un'ecologia anche mentale e un benessere psicosomatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *