Konrad
Ambiente Benessere

Le arnie Znideršič: tempietti pagani

Le api sono preziose per la natura. L’apoterapia cura il benessere dell’uomo

di Livio Dorigo

apiarioSLo

In alcune parti della Slovenia (e anche della Val di Resia, in Friuli) al margine dei boschi spesso si notavano piccole costruzioni in legno. Oggi ve ne sono rimaste, e sono in ripresa, in Slovenia.

La parete di queste casette che si affaccia al prato è costituita dalla facciata esterna di particolari arnie utilizzate dagli apicoltori sloveni: le arnie Znideršič. Il lato posteriore dell’arnia si apre all’interno della costruzione grazie a una porta, che ne costituisce la parete, e l’ingresso delle api al ricovero viene impedito da piccoli telai movibili di rete metallica. Tale soluzione permette l’osservazione delle api e la loro manipolazione nel corso delle stagioni, compreso il recupero del miele, senza danneggiare minimamente l’alveare e api stesse.

Spesso gli apicoltori si attardano anche per parecchio tempo all’interno dell’apiario. Aperte le porticine posteriori delle arnie, all’interno del piccolo fabbricato si crea un’atmosfera del tutto unica.

Pervaso da un brusio, che è quasi un mantra, causato dall’incessante movimento delle api dedite al lavoro e costituito da onde elettriche, il sito quasi si satura dei profumi e degli aromi del miele, della propoli, della cera, dei feromoni.

Tutto avvolge l’homo ospite, stimolando l’intero suo apparato estesiologico.

L’apparato cutaneo umano è infatti costituito da un leggero strato cheratinoso sotto il quale si sviluppa una rete diffusa di terminazioni nervose che modulano una serie di attività importanti del nostro organismo, come ad esempio vasodilatazione, traspirazione e secrezione e il rilascio di neuro trasmettitori come la dopamina, la serotonina e le endorfine che operano sul miglioramento dello stato psicofisico.

Ecco perchè l’ “immersione” negli alveari di questo tipo è una delle pratiche principali dell’apoterapia.

 

Related posts

Avocado, l’avvocato del benessere

giuliana lomazzi

Maltempo, Anbi: “Sono 3.658 le opere di manutenzione straordinaria per la difesa idrogeologica da realizzare in Italia”

roberto valerio

V Forum Contro le Grandi Opere Inutili ed Imposte

2 comments

edward 8 August 2016 at 17:53

ciao, avrei bisogno di contattare un’apicoltore che ha adottato “lo stile Znideršič “…..mi potete aiutare per favore?

Reply
simonetta lorigliola
simonetta lorigliola 9 August 2016 at 9:26

Buongiorno
il nostro consiglio è di rivolgerti all’associazione degli apicoltori sloveni di cui puoi trovare facilmente i riferimenti in rete – saluti – la redazione

Reply

Leave a Comment